Enzo Mari, La Mela e la Pera
meanwhile

Art Update: le notizie del mondo dell’arte che non puoi perderti

di Redazione - Ottobre 20, 2020

Simone Leigh sarà la prima donna nera a rappresentare gli USA alla Biennale di Venezia. “Mi sento come se fossi parte di un gruppo più ampio di artisti e pensatori che hanno raggiunto la massa critica”, ha detto l’artista, 52 anni. “E malgrado il clima davvero orribile che abbiamo raggiunto, ciò non mi distrae dal pensare quanto sia incredibile essere un’artista nera in questo momento”. La Leigh, scultrice di Brooklyn che nel suo lavoro mette al centro la vita e le esperienze delle donne di colore americane, esporrà, oltre a una monumentale scultura in bronzo all’esterno del padiglione, una serie di nuovi lavori realizzati in rafia, ceramica e bronzo.
Una scelta importante in un momento storico delicato.

Simone Leigh nel suo studio

Muoiono Enzo Mari e Lea Vergine. A distanza di un giorno l’uno dall’altra, se ne vanno Enzo Mari e Lea Vergine, tra gli intellettuali più preziosi – oltre che coppia nella vita – degli ultimi decenni. Mari, che muore all’età di 88 anni, ci lascia, oltre alle sue creazioni, i suoi testi teorici che hanno costituito un contributo fondamentale al dibattito filosofico intorno al design.
Lea Vergine, che scompare a 82 anni, con il suo sguardo acuto e sempre attento alle dinamiche della contemporaneità, è stata una figura all’avanguardia nel panorama femminile della critica e della curatela d’arte.

Il Guggenheim Museum di New York

Nancy Spector lascia il Museo Guggenheim per presunti comportamenti razzisti. Il tema razziale è sempre al centro del dibattito statunitense. Nancy Spector lascia dopo 34 anni il suo incarico di chief curator del Solomon Guggenheim Museum di New York. Il comunicato ufficiale dichiara che la Spector avrebbe lasciato l’istituzione per “perseguire altri sforzi curatoriali e finire la sua dissertazione di dottorato”, nei mesi scorsi, però, intorno alla figura di Nancy Spector si era sollevato un polverone di polemiche, a causa di alcune denunce, sollevate da vari dipendenti ed ex dipendenti del museo, di presunti comportamenti razzisti.

 

Alla Triennale di Milano nascerà il Museo Nazionale della Fotografia. Lo ha annunciato il ministro per i Beni, le attività culturali e per il Turismo, Dario Franceschini nel corso della conferenza stampa di presentazione delle mostre che hanno aperto il 17 ottobre in Triennale, dedicate a Enzo Mari e Claudia Andujar. Sarà in collaborazione con il Mufoco di Cinisello Balsamo. Ha dichiarato Stefano Boeri, Presidente di Triennale, ad Artribune: “Gli archivi del MUFOCO verranno spostati in Triennale, che aprirà un grande spazio dedicato alla fotografia e agli archivi di 1500 mq. La Triennale manterrà, all’interno del progetto del Museo Nazionale della Fotografia, un rapporto privilegiato con Cinisello Balsamo e con Villa Ghirlanda, nella quale verranno prodotte esposizioni e mostre con continuità”.

 

Il nuovo murale di Banksy

Banksy svela un nuovo lavoro nel Regno Unito. Lo street artist Banksy ha creato un nuovo murale raffigurante una ragazza che fa hula hoop con uno pneumatico di bicicletta a Nottingham, in Inghilterra. L’opera in bianco e nero si trova vicino a una vera bicicletta senza la ruota posteriore.