mostre

La sensualità della piega. Cinquant’anni di Umberto Mariani

a cura di Marco Meneguzzo

Milano, miart | galleria Progettoarte-Elm
6 aprile – 14 giugno 2019
Opening venerdì 5 aprile, ore 19
Umberto Mariani, La forma celata, 2019, vinilico e sabbia su lamina di piombo, cm 90,5×120

Il progetto espositivo, che si snoda tra gli spazi fieristici di miart e le sale della galleria,  è un’ampia antologica dedicata a Umberto Mariani (Milano, 1936), in occasione dei cinquant’anni della sua carriera. La mostra presenta il lavoro dell’artista milanese passando in rassegna i tre momenti fondamentali del suo percorso: il periodo pop, tra la seconda metà degli anni Sessanta e il 1974; l’“Alfabeto afono”, tra il 1975 e la fine del decennio, dove compaiono le pieghe dipinte che nascondono lettere dell’alfabeto; e l’ultimo periodo dove la “piega” diviene unica protagonista della sua opera, realizzata ora tridimensionalmente in tela o in piombo.

  • Umberto Mariani, Taghelmoust, il velo, 2019, vinilico, sabbia e foglia d'oro su lamina di piombo, cm 146x124
  • Umberto Mariani, Le lacrime della Signora Jones, 1974, acrilico su telao, cm 220x135
  • Umberto Mariani, La forma celata, 2019, vinilico e sabbia su lamina di piombo, cm 90,5x120
  • Umberto Mariani, Il guerriero a gambe conserte, 1971, acrilico su tela, cm 130x97